PIOPPO


 
Pioppo

DESCRIZIONE:

Tra tutte le specie nostrane il pioppo è quello con la crescita più veloce. Gran parte del legno di pioppo da opera deriva dalle varietà coltivate. Esse hanno già a 30 – 50 anni dimensioni adatte all'utilizzo. L'età massima raggiunta dal tremulo è di 100 anni, quella del pioppo nero e bianco invece di 400 anni.


VENATURE E COLORAZIONE:

Il limite degli anelli annuali, generalmente molto ampi, è marcato da una fascia di legno tardivo densa e sottile. Il numero e la dimensione dei vasi varia poco all'interno dell'anello, cosicché legno primaverile e tardivo non sono facilmente distinguibili. Si tratta di un legno molto omogeneo con scarsa tessitura. Sulle sezioni longitudinali i pori sono riconoscibili come sottili scanalature.


USI COMUNI:

Fiammiferi, imballaggi, sfogliati, compensati, cellulosa, pannelli truciolari.


PESO SPECIFICO:

410 Kg/m3.


LAVORABILITA':

Buona.


TORNA AI MATERIALI